ioimpero colpisce ancora

In un cantuccio di Piazza Cagli

I raggi del sole filtrano

attraverso le orde di nuvole bianche e azzurre
illuminando fiocamente questa giornata

in cui sembrava dovesse piovere,
tanto era pesto il cielo stamattina.
I gabbiani si rincorrono,

ora tutti insieme, ora sparsi,

poi ancora a stormo.
La brezza di novembre muove le foglie...
gli alberi sembrano danzare...
qualche foglia vola fino a posarsi poco più in là.
Il mare, anch'esso sospinto da una corrente regolare,

parla ai pescatori intenti al loro lavoro
o immersi nei loro pensieri.
L'autostrada, stranamente, sembra quasi deserta...

sarà l'orario... chissà!?!
Di tanto in tanto vedo i gabbiani tornare a volteggiare su di me 
e il sole splendere con più forza,

quasi volesse prevalere sulle nuvole...
ma subito si scopre la sua velleità...
oggi dovrà accontentarsi...

rimarrà solo una comparsa.

Commenti (0) Visualizzazioni: 143
2018  ioimpero colpisce ancora